Magis imperii quam iurisdictionis

Magis imperii quam iurisdictionis

Con questa locuzione vennero indicati i mezzi complementari della procedura formulare intesi ad attuare procedure più rapide o a garantire l’adesione delle parti al processo ordinario e l’esecuzione delle pretese giudizialmente accertate.
Tali mezzi furono definiti (—) in quanto basati sull’imperium magistratuale. Tali erano:
interdicta [vedi];
— “in integrum restitutiònes” [vedi];
— “stipulationes prætoriæ” [vedi];
— “missio in possessionem” [vedi];
— “bonorum venditio” [vedi];
— “bonorum distractio” [vedi];
— “datio bonorum possessionis”[vedi].
Questi mezzi presupponevano una “causæ cognitio”, cioè una valutazione di merito da parte del magistrato.