Avvocatura dello Stato

Avvocatura dello Stato (d. amm.)
È l'organo, avente carattere ausiliario, a competenza generale, cui sono affidate istituzionalmente la rappresentanza e la difesa in giudizio di tutte le amministrazioni dello Stato, sia davanti alla giurisdizione ordinaria che innanzi alle giurisdizioni amministrative e speciali, ai collegi arbitrali e alle giurisdizioni costituzionali.
Inoltre, secondo quanto disposto dall'art. 9 della L. 103/1979, spetta all'(—) la difesa dello Stato italiano davanti alle giurisdizioni internazionali (Corte internazionale di Giustizia dell'Aia, Corte di Giustizia della CE, etc.).
L'(—), posta alle dirette dipendenze del Presidente del Consiglio dei Ministri, al quale è gerarchicamente subordinata, è costituita dall'Avvocatura generale, con sede a Roma, e dalle Avvocature distrettuali, con sede in ciascun capoluogo di Regione e, comunque, dove sono istituite sedi di Corte d'appello. Peraltro, nella circoscrizione della Corte d'appello di Roma, le attribuzioni dell'avvocatura distrettuale sono esercitate dall'Avvocatura generale; nella circoscrizione della Corte d'appello di Torino, poi, l'Avvocatura distrettuale di Torino ha competenza anche per la Valle d'Aosta.